Emergenza inquinamento - restrizioni fino al 30.06.2023 - Comune di Castelfranco Emilia

Notizie - Comune di Castelfranco Emilia

Emergenza inquinamento - restrizioni fino al 30.06.2023

 
Emergenza inquinamento - restrizioni fino al 30.06.2023

Fino al 30 giugno prossimo sono in vigore le seguenti restrizioni per il contenimento dell’inquinamento atmosferico di cui all’ordinanza n.13 del 13.01.2023, fatte salve ulteriori misure emergenziali che saranno comunicate di volta in volta dal Servizio Green City e Sviluppo Sostenibile.

 

(1) Traffico

nelle aree dei centri storici di Castelfranco Emilia e Piumazzo - come delimitati nelle planimetrie 1 e 2- è vietata la circolazione dalle 8.30 alle ore 18.30 dei seguenti veicoli:

  • diesel fino a EURO 4;
  • benzina fino a EURO 2;
  • ibridi (non elettrici), ciclomotori e motocicli fino a EURO 1;

la limitazione non si applica:

  • il sabato, e nelle giornate del 9 aprile, 10 aprile, 1° maggio, 2 giugno;
  • ad autoveicoli con almeno tre persone a bordo se omologati per quattro o più posti a sedere, oppure con almeno due persone a bordo se omologati per due o tre posti a sedere;
  • ad autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici e autoveicoli per uso speciale, (definiti dall’art. 54 del C.d.S. e dall’art. 203 del Regolamento di Esecuzione e Attuazione del C.d.S. - vedi elenco allegato);

(2) Generatori di calore a biomassa

in tutte le unità immobiliari comunque classificate dotate di impianto di riscaldamento multicombustibile (es.: termosifoni e stufe a legna), è vietato utilizzare biomasse combustibili solide (legna, pellet, cippato, etc.) in generatori di calore di classe 3 stelle o inferiore;

 

(3) Nuovi impianti di riscaldamento/raffrescamento

è vietato istallare nuovi impianti di riscaldamento e/o raffrescamento in spazi di pertinenza dell’organismo edilizio (cantine, vani scale, box, garage, depoositi, soffitte, corridoi, androni, scale, vani tecnici);

 

(4) Porte di esercizi pubblici

è vietato mantenere aperte le porte di accesso dei pubblici con l'eccezione del solo tempo strettamente necessario al ricambio d’aria, all’entrata e uscita di avventori e personale.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il