Contrassegno invalidi - Comune di Castelfranco Emilia

Struttura Organizzativa | URP - Ufficio Relazioni Pubblico | Contrassegno invalidi - Comune di Castelfranco Emilia

RICHIESTA/RINNOVO CONTRASSEGNO INVALIDI

 

MODALITA' DI RILASCIO DEL CONTRASSEGNO INVALIDI

NUOVO CONTRASSEGNO INVALIDI EUROPEO

 

Dal 15 di Settembre 2012, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 203 del 31 agosto 2012 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 151 del 30 luglio 2012, che recepisce la direttiva del Consiglio dell'Unione Europea n.  98/376/CE del 4 giugno 1998, è entrato in vigore il nuovo "Contrassegno di parcheggio per disabili".

Il permesso consente al titolare con disabilità di usufruire delle agevolazioni relative a circolazione e sosta in tutti i Paesi facendo parte dell’Unione Europea.

ATTENZIONE: Dal 15 Settembre 2015 il contrassegno invalidi di colore arancione non è più valido e deve essere sostituito anche se ancora valido con il nuovo modello previsto dalla direttiva n. 98/376/CE del Consiglio dell'Unione Europea del 4 giugno 1998.

Il contrassegno consente ai disabili di:

 

  • circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi;

  • circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto;

  • circolare e sostare nelle zone a traffico limitato (ztl);

  • circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento;

  • sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate";

  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato;

  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purchè ciò non costituisca intralcio alla circolazione, e comunque mai quando è esposto il pannello integrativo di zona di rimozione;

  • avere aree gratuite riservate nei parcheggi o nelle zone attrezzate per la sosta con dispositivi di controllo della durata della sosta (parcometri) o con custodia dei veicoli. In queste zone deve infatti essere riservato ai disabili almeno un posto ogni 50 o frazione di 50;

  • di sostare nei parcheggi a pagamento qualora gli stalli per la sosta delle persone invalide risultino già occupati o indisponibili gli stalli a  loro riservati.

 

IL CONTRASSEGNO NON CONSENTE LA DEROGA AI DIVIETI DI SOSTA PREVISTI DAGLI ARTICOLI 157, 158 E DI ALTRE DISPOSIZIONI DEL CODICE DELLA STRADA IN CUI SIA PREVISTA LA RIMOZIONE O IL BLOCCO DEI VEICOLI E IN CASI IN CUI IL VEICOLO RECHI GRAVE INTRALCIO ALLA CIRCOLAZIONE, AD ESEMPIO:

  • sosta su strada a senso unico senza spazio sufficiente al transito dei veicoli (almeno 3 metri);

  • sosta su passaggio o attraversamento pedonale;

  • sosta in prossimità o corrispondenza dell'intersezione (a meno di 5 metri);

  • sosta in corrispondenza di dosso o curva;

  • sosta in prossimità o corrispondenza di segnali stradali verticali o semaforici impedendone la vista;

  • sosta in corrispondenza dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;

  • sosta allo sbocco dei passi carrabili;

  • sosta sul marciapiede;

  • sosta in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani.

Il contrassegno fondo azzurro è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio nazionale ed europeo. Il contrassegno deve essere esposto in originale in modo ben visibile sul parabrezza anteriore del veicolo al servizio del disabile.

 

COME RICHIEDERE IL CONTRASSEGNO INVALIDI (ART. 188 C.d.S.).

 

A) RILASCIO DI NUOVA AUTORIZZAZIONE INVALIDI

L'interessato deve presentare domanda allo SPORTELLO DEL CITTADINO del Comune di Castelfranco Emilia, nella quale, oltre a dichiarare sotto la propria responsabilità i dati personali, deve presentare la seguente documentazione:

-  n. 2 foto formato tessera recenti;

-  certificato rilasciato, in data recente, dall’Ufficio medico legale dell’Azienda Sanitaria Locale, che attesti la capacità sensibilmente ridotta di deambulazione o impedita, oppure la cecità totale o la condizione di non vedente (con residuo visivo non superiore a 1/10), ai sensi dell’art. 381 commi 2 e 3 del Regolamento di esecuzione del nuovo Codice della Strada (DPR 16/12/1992 n. 495) in combinato disposto con il DPR 503 del 24/7/1996, come modificato dal DPR 30/07/2012 n. 151;

-  n. 2 marche da bollo di € 16,00 (solo se la durata del certificato medico di cui al punto precedente è inferiore alla durata di legge - 5 anni).

 

Per prendere appuntamento presso l'Ufficio di Medicina Legale l’interessato si deve recare presso gli Uffici dell'U.S.L. di Castelfranco Emilia, siti in Piazza Grazia Deledda, o in qualunque farmacia presente sul territorio comunale (senza la preventiva richiesta del medico di base) e chiedere di poter effettuare una visita medica ai fini di ottenere il permesso invalidi; è possibile richiedere la visita presso tutti gli Uffici di Medicina Legale presenti sull’intero territorio comunale, pertanto anche a Castelfranco Emilia, Vignola piuttosto che Nonantola, invece che recarsi esclusivamente presso quello presente a Baggiovara. In alternativa e sempre scegliendo il luogo dove si vuole effettuare la visita, è possibile prenotarla anche telefonicamente al n.  848 800 640.

IL CONTRASSEGNO CHE VERRA' RILASCIATO SARA' COSTITUITO DAL NUOVO MODELLO EUROPEO COLOR  AZZURRO.

Il contrassegno invalidi può avere durata massima di 5 anni.

 

 

B) SOSTITUZIONE DEL CONTRASSEGNO ARANCIONE ANCORA IN CORSO DI VALIDITÀ CON  NUOVO CONTRASSEGNO  EUROPEO DI COLORE AZZURRO.

Il contrassegno invalidi di colore ARANCIONE a far data dal 15.09.2015 non è più valido, pertanto  occorre presentarsi presso lo SPORTELLO DEL CITTADINO, per sostituirlo con quello di tipo europeo di colore AZZURRO.

 

Se l'autorizzazione in possesso  ha validità 5 anni  presentarsi muniti di:

-  n. 2 foto formato tessera recenti;

-  certificato rilasciato dal proprio medico di base che confermi il persistere delle condizioni fisico/sanitarie che hanno dato luogo al precedente rilascio;

-  richiesta scritta

 

Se l'autorizzazione in possesso  ha una validità inferiore a 5 anni, ovvero per le persone "invalide a tempo determinato"  in conseguenza di infortunio o per altre cause patologiche,  il rinnovo ha luogo previa ulteriore presentazione di nuova certificazione medica rilasciata dall'Ufficio medico-legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza  attestante che le condizioni della persona invalida danno diritto all'ulteriore rilascio. In questo caso, l'Ufficio di Medicina Legale, oltre a verificare il persistere dei requisiti minimi per la concessione, deve anche indicare i tempi di validità del nuovo contrassegno.

Occorre pertanto  presentarsi muniti di:

-  n. 2 foto formato tessera;

-  certificato rilasciato dal medico legale;

-  n. 2 marche da bollo di € 16,00.

-  richiesta scritta    

 

In caso di smarrimento/furto si potrà richiedere un duplicato del  contrassegno che  riporterà la stessa scadenza del precedente previo richiesta scritta ma senza dover riportare il certificato medico.

 

 

 

Scarica la modulistica per la richiesta/rinnovo del contrassegno

Pubblicato il 
Aggiornato il